24 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

La risposta del nostro Presidente all´articolo di Cuneodice.it

28-11-2017 20:52 - News Generiche
Dronero, venerdì 24 novembre 2017

La denuncia di Beccacini: ´Razzismo nei confronti del nostro settore giovanile. C´è chi ci chiama Pro Dronegro´
Riceviamo e pubblichiamo la lettera del presidente della Pro Dronero che commenta la nostra rubrica sui comportamenti scorretti nel calcio locale

Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviataci dal presidente della Pro Dronero, Corrado Beccacini. Il massimo dirigente dei ´draghi´, in una lettera indirizzata al direttore, si scusa per il comportamento tenuto da un suo dirigente e contrattacca, denunciando ´razzismo aperto e strisciante´ nei confronti delle squadre del settore giovanile della Pro. Ovviamente la presa di responsabilità fa onore a Beccacini. Ringraziamo il presidente per il suo contributo e per il coraggio dimostrato nel denunciare questo tipo di episodi, che spesso passano ingiustamente sottotraccia.

Gent.mo Direttore ,in merito alla quinta puntata dell´inchiesta "Il meglio del peggio del calcio locale" , vorrei cortesemente precisare alla Sua attenzione ed a quella dei Suoi lettori quanto segue :

Certamente sono condannabili tutti gli episodi in cui Allenatori e Dirigenti ,nel corso o al termine di qualche partita ,si uniscono alle loro Squadre in proteste spesso veementi nei confronti degli Arbitri, che, a livello di Settori Giovanili, sono molte volte ragazzini poco piu´ grandi, se non addirittura coetanei, dei calciatori a loro affidati e dei loro avversari.

I comunicati della Delegazione Provinciale di Cuneo fanno riferimento a tantissimi episodi di questo tipo, che sono riferiti di volta di volta a turno alle varie Società. Uno di questi episodi ha coinvolto in negativo anche la Pro Dronero,cosi´come in tante altre circostanze e´ toccato a Squadre nostre avversarie.Di quest´ultimo episodio come Presidente mi assumo pienamente anch´io la mia parte di responsabilita´, anche se certo sarebbe piu´ facile smarcarsi da quanto avvenuto addossandone la colpa solo ad altre persone. Non posso pero´ accettare che si faccia di ogni erba un fascio, dimenticando l´importantissimo ruolo sociale svolto dal nostro, cosi´ come, ci tengo a ricordarlo, da parte degli altri Settori Giovanili.

In particolare, Chi conosce la realta´ giovanile dronerese,sa benissimo quanto grandi siano gli sforzi fatti dalla Dirigenza della Pro Dronero per favorire ,sia pure con grandi difficolta´, l´integrazione dei bambini e dei ragazzi "stranieri", che, in particolare nelle fasce d´eta´ piu´ piccole, rappresentano una realta´ numericamente molto rilevante.

La nostra Societa´ e´ schierata in prima fila nella lotta contro qualsiasi forma di razzismo aperto o strisciante,che piu´ volte si manifesta anche nei confronti delle nostre Squadre,come testimoniato in modo inequivocabile,tra l´altro, da alcune sanzioni contenute nei gia´ citati comunicati della Delegazione Provinciale, l´ultima delle quali riguardante la partita tra la nostra Juniores e quella del Carmagnola,con la Societa´ torinese multata per l´importo di 100 euro proprio per insulti legati al colore della pelle di alcuni nostri giocatori.

Questi episodi,sono ovviamente piu´ frequenti e pesanti, nei confronti di quelle Squadre del nostro Settore Giovanile caratterizzate da una multietnicita´ piu´ marcata, come appunto quella dei Giovanissimi Fascia B protagonisti dell´incontro con i loro coetanei dell´Auxilium Cuneo. Per quanto avvenuto, ho gia´ avuto modo di chiarirmi di persona, chiedendo scusa ai Genitori della squadra avversaria tramite il papa´ del loro portiere Oscar.

Vorrei pero´ che le stesse scuse venissero anche da Chi in altre circostanze, si e´ accanito su alcuni giocatori del mio Settore Giovanile, a volte poco piu´ che bambini con frasi irripetibili ,che meritano anch´esse di essere condannate con assoluta fermezza, esattamente, lo ripeto, come qualsiasi altro comportamento antisportivo a conclusione di qualche incontro.

E se poi qualcuno continuerà a chiamarci sprezzantemente Pro Dronegro, beh, i miei bambini e i miei ragazzi di colore sappiano comunque che non sono soli, ma il loro Presidente è orgoglioso anche di loro, come di tutti i loro compagni ´italiani´ !!!

RingraziandoLa porgo Cordiali Saluti

Il Presidente della Pro Dronero Corrado Beccacini



Realizzazione siti web www.sitoper.it